Site Overlay

Voskresensky: alla fine di ottobre si prevede 5 mila infezioni al giorno

In una conferenza stampa a Danzica, il ministro della salute è stato chiesto di introdurre ulteriori misure a causa di un possibile deterioramento della situazione epidemica.

“Tutto il parlare di acuti posso spuentirovat così: in primo luogo, vediamo, ovviamente, che le vaccinazioni funzionano. Cioè, rispetto a settembre e ottobre dell’anno precedente al momento abbiamo la metà del numero di ricoverati in ospedale. Poi ci sono stati circa 5 mila persone ricoverati in ospedale, e ora abbiamo 2, 4 mila-2, 5 mila persone”, – ha detto il ministro della salute.

Ciò significa–, ha detto, ” che “la resistenza naturale è già una barriera allo sviluppo di covid”. “Ma c’è anche una barriera che ci protegge da queste peggiori conseguenze. Certo, non è una barriera che protegge con assoluta efficienza, ma vale la pena ogni volta ripetere che tra ospedalizzati (… questa percentuale di mortalità tra i vaccinati è molto bassa, cioè 1-2 per cento.”- ha detto Voskresensky.

Ha aggiunto che l’approccio ai vincoli aggiuntivi è quindi diverso da quello che era nelle onde precedenti.

“Al momento siamo in uno scenario del genere che prevediamo alla fine di ottobre il numero di infezioni giornaliere a circa 5 mila. questo non è un problema in termini di infrastrutture covid. Il numero di letti preparati dai voivodami e i loro piani di sviluppo sono già una cosa che in un certo senso è chiarita. Non vi è alcuna minaccia per l’efficienza”, ha sottolineato il ministro.

Il Ministero della Salute ha riferito lunedì 903 nuove infezioni da coronavirus. Nessuno è morto a causa del COVID-19. L ‘ 11 settembre, i dati del Ministero della giustizia hanno confermato 530 casi di infezione da coronavirus, quindi 8 persone sono morte da COVID-19.

Solo dal 4 marzo, quando la prima infezione SARS-CoV-2 è stata trovata nella regione polacca, sono state confermate 2.923.304 infezioni. Sono morte 75 869 persone, da COVID-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *