Site Overlay

Stati Uniti. Centinaia di soldati non vaccinati. Nel mese di settembre sono morti più di tutto l’anno 2020

Secondo il giornale, il tasso di vaccinazione nei singoli servizi non è uniforme. Tuttavia, in generale, è cresciuto da agosto, quando il Pentagono sulla base della direttiva del Presidente Joe Biden ha riferito 2,1 milioni di soldati che la vaccinazione diventerà obbligatoria, i licenziamenti saranno rari, e coloro che rifiutano, in attesa di sanzioni.

Basso tasso di vaccinazione tra i marines. Molti soldati sono morti a causa di COVID-19
“Ad esempio, in marina, la percentuale di vaccinati completamente è del 90%. mentre nel corpo dei Marines (Marine Corps) solo il 72 per cento.. anche se entrambi i servizi scadenza è il 28 novembre. In air force più di 60 mila persone hanno solo tre settimane per rispettare il termine stabilito dal Ministero della Difesa”, ha sottolineato il Washington Journal.

Ha spiegato che i marinai potrebbero mobilitare per la vaccinazione dello scorso anno focolaio a bordo della USS Theodore Roosevelt. Ok, a quel tempo sono stati infettati 1.100 membri dell’equipaggio. Un uomo e ‘ morto.

Il giornale, a sua volta, ha spiegato il tasso di vaccinazione relativamente basso tra i marines in quanto tendono ad essere più giovani, è dominato dagli uomini. Inoltre, di solito non hanno laureati di quattro anni.

 

“WG” ha sottolineato che nel mese di settembre a causa di Covid-19 è morto più di soldati che per l’intero 2020. Egli ha citato il portavoce del Pentagono maggiore Charlie Ditz, secondo il quale, nessuna delle vittime non è stato completamente vaccinato.

I soldati si rifiutano di prendere il vaccino contro COVID-19. I critici dicono che hanno troppo tempo per innestare
La rivista richiama l’attenzione sui timori dei critici, avvertendo che i militari potrebbero non essere pronti ad agire in crisi. Ciò è particolarmente vero per i riservisti e i soldati della Guardia Nazionale, che hanno ripetutamente chiesto varie azioni negli ultimi due anni. Tuttavia, molti si rifiutano di prendere il vaccino.

“La politica dell’esercito incoraggia a rimanere inattivo fino all’ultimo termine possibile” ha valutato Katherine L. Kuzminski, esperta di Politica militare a Washington think tank che si occupa di nuove sfide legate alla sicurezza (CNAS). Ha ricordato che il periodo di vaccinazione per i riservisti e le guardie scade solo dopo otto mesi.

Come riportato da “WG”, circa un quarto delle forze armate degli Stati Uniti sono l’esercito, la guardia e la riserva, con un totale di circa 522 mila soldati. Solo il 40 percento. di questi sono completamente vaccinati e quasi il 40 per cento è stato registrato lì. dei 62 decessi per Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *