Site Overlay

I frutti più strani del mondo. Riconosce tutto?

Panoramica delle meraviglie fruttate del mondo
Abbiamo mele, pere, prugne… e in altri paesi del mondo mangiano frutta Noni, zhabotikabu o Akebia. Che tipo di frutta è? Come hanno un sapore? Goditi una panoramica delle meraviglie fruttate del mondo.

 

Mano di Buddha-citron
L’odore? Lavanda. Gusto? Come la scorza di limone. La mano del Buddha è un frutto affascinante che in realtà assomiglia alla mano dell’orrore (può essere da cinque a venti “dita” e fino a circa 30 cm di lunghezza). Si trova in Cina e nel nord-est Dell’India. Esternamente assomiglia alla scorza esterna di agrumi, ma all’interno cerca invano una polpa succosa – assomiglia piuttosto a quella parte interna, bianca di un limone. Per questo motivo, questo frutto non viene servito intero o in pezzi, ma viene usato come condimento, dando un sapore speciale.

La mano del Buddha è una preziosa fonte di vitamina C, aiuta nel trattamento dell’infiammazione, ha un effetto analgesico, espettorante, può trattare la diarrea e abbassare la pressione sanguigna. Vale la pena menzionare il nome: i buddisti trovavano una somiglianza a forma di frutto con le mani del Buddha, piegate per la preghiera.

Caju-anacardi
Il fatto che gli anacardi non siano noci, ma semi, probabilmente hai già sentito parlare. E come appaiono i frutti in cui si trovano i semi? Questo è caju (leggi kazu), cioè una mela di anacardi. È interessante notare che caju è legato al mango. L’anacardi ha un colore rosso o giallo e ha una polpa commestibile con un sapore agrodolce. Gli anacardi provengono dal Brasile, ma sono attualmente prodotti anche in India, Vietnam, India e Indonesia, nonché nelle Filippine e in Costa D’Avorio. Caju contiene grandi quantità di ferro, ma ha pochissimi grassi e zuccheri, quindi è raccomandato per i diabetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *